0
0
0,00 €

Ricamo a intaglio: quando la tradizione incontra la tecnologia

Il ricamo, per tradizione, è tra le più antiche arti manuali, quello a intaglio è, sicuramente, tra i più noti ed apprezzati.

Sino a un po' di tempo fa, per realizzare questo prezioso ricamo, occorrevano abilità e maestria. Oggi, la tecnologia, ci aiuta a realizzare intagli preziosi grazie a macchine ricamatrici ormai alla portata di tutti.

 

La tradizione del ricamo a intaglio

 

Il ricamo a intaglio nasce in Francia, alla nobile corte di Luigi XIII. Le sue origini però sono italiane. Furono proprio ricamatrici italiane, più precisamente di Burano, introdotte a corte dal cardinale Richelieu, che portarono alla ribalta questo prezioso ricamo. Non c'era dama a corte che non avesse un abito sapientemente intagliato.

In breve tempo l'arte delle ricamatrici di Burano venne insegnata e tramandata alle fanciulle dell'epoca tanto da essere considerata  una virtù!

Sono trascorsi secoli e, "sua maestà" l'intaglio, è ancora in auge!

Alzi la mano chi non ha già tirato fuori dal cassetto della dote,  la preziosa tovaglia intagliata per apparecchiare la tavola di Natale!

Se non sei tra i fortunati a possederne una o vuoi realizzarne una con le tue mani hai 3 modi per procedere. Vediamoli insieme.

 

1. Ricamo a intaglio a mano

 

Come le ricamatrici di Burano puoi cimentarti in questa impresa.

Il tessuto più indicato è sicuramente il lino. Gli schemi di lavoro, spesso con decori floreali, li trovi su riviste specializzate come "Mani di fata", ma anche online (Su Pinterest ce ne sono moltissimi).

Ricalca lo schema di lavoro sulla tela, usando la carta da ricalco per tessuti (la trovi qui).

Inizia a cucire sulle linee di contorno, prima con una filza di rinforzo e poi con un punto festone molto fitto per dare rilievo alla figura. Ora non resta che ritagliare il pù vicino possibile alle festonature, con forbici piccole e ben affilate.

Non è semplicissimo ma con un po' di tempo e pazienza si può fare!

 

 

2. Ricamo a intaglio a "mano-macchina"

 

Per la preparazione del lavoro procedi come per il ricamo a mano, poi, invece di usare ago e filo, per il riempimento dei contorni prepara la tua macchina per cucire. Togli il piedino, abbassa la griffa, e segui i contorni dello schema lavorando in free-motion. Questa tecnica richiede molta manualità, ma con un po' di allenamento si può fare un buon lavoro.

 

 

3. Ricamo a intaglio a macchina

 

Oggi ci sono macchine che ricamo a telaio, praticamente da sole, con ausilio di files di ricamo trasferiti alla macchina con la chiavetta USB o con connessione WI-FI. Puoi procedere con due tecniche diverse.

Ci sono files, per fare ricami "tipo intaglio" semplicissimi da realizzare. Sarà sufficiente mettere a telaio lo stabilizzatore idrosolubile (lo trovi qui) in doppio strato e avviare la macchina. Quando la macchina termina la lavorazione del ricamo, togli il lavoro dal telaio. Ritaglia lo stabilizzatore in eccesso e fissa con degli spilli il ricamo sul tessuto. Ora con la tua machina per cucire cuci a punto cordoncino seguendo i bordi del ricamo.  Immergi il tessuto in acqua, per eliminare lo stabilizzatore idrosolubile. Lascia asciugare, stira e ritaglia il tessuto sotto al ricamo che hai applicato. Et voilà, il gioco è fatto, ti assicuro che il tuo lavoro farà un grande effetto!

 

 

Se però non ami le scorciatoie e ti piace metterti alla prova,  puoi realizzare con la ricamattrice un ricamo a  intaglio nel rispetto della tradizione, usando il kit cutwork.

 

Kit cutwork

Il Kit cutwork

 

Vediamo di che si tratta.

in questo kit sono inclusi dei files di ricamo digitalizzati con dei particolari "stop" di lavorazione che permettono di sostituire gli aghi tradizionali con quelli specifici da intaglio. Anche questi aghi sono inclusi nel kit e non sono aghi "normali". Infatti,  invece di avere punta e cruna, hanno una sorta di lama che riesce a tagliare il tessuto esattamente nello spazio definito dallo schema di lavorazione del file.

 

 

Dopo che la macchina ha lavorato la fase di taglio con gli aghi "speciali", devi rimettere l'ago tradizionale ed il filo. Nelle successive fasi di lavorazione  la macchina riempie i contorni degli intagli arricchendoli con le tradizionali barre Richelieu.

 

 

Il video tutorial

Naturalmente ogni tipo di ricamo, se fatto a mano, ha un valore inestimabile per la sua unicità. Ma credetemi, il risultato che si riesce ad ottenere con il kit cutwork  è stupefacente!Non ti resta che provare e, se hai ancora qualche dubbio, guarda il video tutorial!

 

 

Non vedo l'ora di vedere un tuo lavoro di ricamo a intaglio, qualunque sia la tecnica che hai deciso di usare:  pubblicalo sul gruppo Facebook

 Ri-creativamente cucito e ricamo.